Come è cambiata la legge sulle slot machine terrestri

francesca

Nuova legge slot machine terrestri

Ad Aprile sono state rese note le linee guida dell’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) sulle norme riguardanti il gioco d’azzardo contenute nel così detto Decreto Dignità, emanato nel 2018. L’ AGCOM ha ribadito che la tutela del consumatore dal gioco illegale dalla ludopatia è il principio intorno al quale gira l’impianto di leggi fortemente voluto dal Ministro del Lavoro Di Maio, nel quale è contenuto anche il divieto assoluto di qualsiasi forma di pubblicità per il gioco d’azzardo.

Qualcosa per le slot machine terrestri però era già cambiato con la Legge di Bilancio 2019 e con il Decreto Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Le macchinette da gioco infatti dal 2020 dovranno avere obbligatoriamente determinati meccanismi di anti-manomissione, funzionare solo tramite l’uso della tessera sanitaria, e avere un Payout minimo obbligatorio di 68% per le AWP, e 84% per le VLT.

Legge Slot Machine: distinguiamo i casi

Bisogna distinguere tra i 2 tipi di slot machine terrestri disponibili nei locali autorizzati da ADM a offrire questi prodotti sul territorio italiano seppure in orari ben precisi e a una certa distanza da luoghi sensibili come luoghi di culto e scuole.

Le AWP

La legge slot machine tocca le AWP (Amusement With Prizes). Si tratta delle classiche slot da bar che vanno a monete e che restituiscono monete al momento della vincita. Per questi tipi di slot, comunemente dette anche slot da bar, il Payout minimo di legge è stato abbassato del 2% (prima era 70%).

Il Payout di una slot machine è la percentuale di vincite rispetto alle giocate che il gioco sul lungo periodo restituisce al giocatore. Il che vuol dire che se il Payout minimo che una AWP deve avere è del 68%, la slot ipoteticamente su 100€ deve restituire almeno 68€.

Le VLT

Le Video Lottery Terminal (VLT), sono le slot machine terrestri più avanzate, che vanno anche a banconote e tickets, e restituiscono solo vincite sotto forma di ticket da riscuotere presso il gestore del locale. Le VLT sono quelle più simili alle slot machine online (qui puoi trovarne una gran quantità gratis), con grafiche dinamiche e funzioni accattivanti. La nuova normativa fissa il Payout minimo delle video-slot a 84%, 1% in meno di quanto era previsto prima.

Possibile giocare solo con tessera sanitaria

Le slot possono essere giocate solo da maggiorenni con l’utilizzo della propria tessera sanitaria, similmente a quanto accade per i distributori di sigarette. Inoltre i terminali devono avere dei sistemi di sicurezza per evitare la manomissione, come ad esempio quella dell’orario di funzionamento. Entro il 2020 tutte le macchinette da gioco dovranno uniformarsi alla nuova normativa o rimosse.

Più tasse per i gestori dei locali

I gestori di bar o attività commerciali con slot machine, così come le sale da gioco dedicate, con il Decreto Reddito di Cittadinanza e Quota 100 vedranno aumentare le tasse per la detenzione di macchinette da gioco.

L’imposizione fiscale per le macchinette da gioco, il Prelievo Erariale Unico (PREU), è infatti aumentato dell’1,35 per le AWP e dell’1,25% sulle Video-Lottery.

Viene richiesta la somma di 100€ (200€ per il solo anno 2019) come corrispettivo una tantum  per avere il documento in cui si certifica che la macchina in questione è conforme alla legge slot machine,  vale a dire il nulla osta AWP.

Ricevi +70€ Senza Deposito

&
+150 Giri Gratis!

In tutte le email trovi un link per annullare l'iscrizione.
Leggi la nostra Privacy e Cookie Policy

 

Grazie!

Non dimenticare di controllare la mail

per confermare la tua iscrizione

e ricevere il bonus!