Casino Sanremo e Venezia: chiusura porte a causa del Corona virus

francesca
francesca
Esperta di Comunicazione

Casino Sanremo e Venezia chiusi per Corona Virus

Dal 30 Gennaio, data in cui è stato registrato il primo caso di contagio da Coronavirus nelle regioni del nord Italia, l’intero paese è caduto in una follia di massa. Chi fa scorte riempiendo le case, chi fugge dalle città, chi invece inizia a seminare la calma in un momento di totale confusione e paura.

Tutto è partito da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato un’emergenza sanitaria globale a causa di un nuovo Corona virus che ha disseminato morti in tutto il mondo a seguito di un focolaio nella città cinese centrale di Wuhan.

Da allora tantissimi sono stati i Paesi coinvolti, in primis Cina e Corea del Sud, e ben presto radicandosi nei posti più disparati. Quel che sconvolge di più è come l’Italia sia il terzo paese al mondo a registrare il numero di contagiati. Insomma uno dei tanti record italiani!

Lo scoppio è avvenuto in due regioni del nord Italia, Lombardia e Veneto, ma oggi si è alzato il numero dei contagiati e delle vittime, per lo più anziani, in quasi tutta la penisola. Questo contagio itinerante ha visto dei cambiamenti drastici in alcuni assetti societari.

Alle scuole e alle università è stato imposto di chiudere le porte fino alla fine del mese; i musei e i cinema sono stati chiusi, i principali eventi sportivi sono stati posticipati e il famoso teatro alla Scala di Milano è stato costretto a cancellare gli spettacoli.

A queste attività si aggiunge anche un comunicato proveniente da due casino italiani, per lo più provenienti dalle zone interessate dal coronavirus, che prevede appunto la chiusura dei siti fino al 1 marzo 2020. I due casino interessati sono:

  • Casino di Sanremo
  • Casino di Venezia

Il casino di Sanremo aveva nei giorni passati sospeso tutte le attività riguardanti sia il casino che il teatro dell’opera, ma il Consiglio di Amministrazione dopo essersi riunito ha concordato l’apertura delle sale dei tavoli verdi con misure precauzionali.

I croupier e i dipendenti dell’azienda dovranno infatti munirsi di salviettine umidificate, dispenser a bordo tavolo e sapone a sufficienza da utilizzare durante l’intero turno di lavoro, oltre a monitorare il proprio stato di salute.

 Per quanto invece riguarda entrambe le sale del casino di Venezia, Cà Vendramin Calergi e Ca Noghera, rimarranno chiuse fino a domenica 1° marzo 2020.

Seppur queste misure sembrano eccessive, è anche vero che prevenire è sempre meglio che curare, cercando quindi di evitare i posti particolarmente affollati.

 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando "Ho Capito" acconsenti all’uso dei cookie Leggi di più